Aula 4 - Direzione (2)b Aula_1b Ingresso_(interno)b Parcheggio e Ingresso Esterno_b Quasar_01 Quasar_02 saggio_01

docente di Contrabbasso:

 

Alessandro Schillaci, nato a Catania nel 1985, intraprende gli studi musicali in giovane età avvicinandosi dapprima allo studio della chitarra classica e successivamente a quello del contrabbasso, sotto la guida del M° Sebastiano Nicotra.
Prosegue il suo percorso didattico con il M° Daniele Roccato prima presso il Conservatorio di Perugia presso il quale si diploma con il massimo dei voti e la lode, e successivamente presso il Conservatorio di Santa Cecilia di Roma dove consegue nel 2013 il diploma di II Livello in Discipline musicali con la votazione di 110 e lode. Nel 2007 partecipa al concorso di musica da camera del 3° Festival internazionale Voces Intimae a Paola, classificandosi al primo posto.
Nella stagione 2008-2009 prende parte agli stages dell’Orchestra Giovanile Italiana (OGI) dopo aver sostenuto con successo l’audizione. In questo periodo ha l’occasione di perfezionarsi con i Maestri Alberto Bocini e Franco Petracchi nel repertorio d’orchestra. Dall’anno 2009 fa parte dell’Ensemble Ludus Gravis, guidato da Daniele Roccato e specializzato nel repertorio contemporaneo per ensemble di contrabbassi. Ha suonato in prestigiosi Fetival di musica contemporanea a: Madrid (Musica d’Hoy) , Macerata ( Rassegna di Nuova musica), Bologna (Angelica), Vilnius (Gaida festival), Klaipeda (Music of Changes), Vienna (festival di Krems), Venezia (La biennale), Bergen (Borealis), Narvik (Winterfestuka). Ha inciso per l’etichetta discografica Wergo il Dies Irae di Galina Ustwolskaja, per otto contrabbassi, pianoforte e cubo di legno, sotto la direzione di Stefano Scodanibbio.
Ha suonato in prima esecuzione opere di Hans Werner Henze, Stefano Scodanibbio, Sofia Gubajdulina. Ha collaborato con diverse formazioni cameristiche e orchestrali italiane come: l’Orchestra della Società Filarmonica di Udine, Solisti di Perugia, Orchestra da Camera di Perugia (OCP), Orchestra dell’impresario, e Parco della Musica Contemporanea Ensemble (PMCE). Collabora regolarmente con il gruppo di musica da camera “Officina Musicale” e inizierà una collaborazione con i Solisti Aquilani in qualità di primo contrabbasso nella primavera 2014.